La cura farmacologica dell’obesità: farmaci approvati in Italia e prospettive future

La cura farmacologica dell’obesità: farmaci approvati in Italia e prospettive future

0
(0)

Premessa numero 1: ogni farmaco richiede una prescrizione medica. Non possono essere acquistati prodotti registrati come farmaci senza che sia stata rilasciata una prescrizione da un medico.

ATTENZIONE ALLE TRUFFE E AI FINTI MEDICI!

L’esercizio abusivo della professione medica è un reato penalmente perseguibile.

ART 348 Codice Penale: “Chiunque abusivamente esercita una professione per la quale è richiesta una speciale abilitazione dello Stato è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni con la multa da euro 10.000 a euro 50.000.”

Premessa numero 2: in un recente passato si è abusato della prescrizione “off label” (cioè al di fuori delle corrette indicazioni; scopri di cosa si tratta) per una nuova molecola, la semaglutide, approvata in Italia solo nella cura del diabete. In casi particolari ed in presenza di evidenza scientifica a supporto dell’impiego off-label (teoricamente corretto nella cura dell’obesità; leggi qui), può essere prescritto un farmaco purchè il paziente sia adeguatamente informato dei rischi e benefici e firmi un CONSENSO INFORMATO SCRITTO. Pratica ampiamente disattesa nel caso in questione, perpetrata da numerosi “professionisti” finchè non è stato posto un divieto formale che impedisce la prescrizione, benché off-label, della semaglutide nella cura dell’obesità. Arriverà? Non Arriverà in Italia? Sta di fatto che al momento NON può essere prescritta a tale scopo (e lo sarebbe comunque nel modo sbagliato, non essendo in distribuzione la formulazione adeguata per ottenere i risultati ricercati).


Introduzione

L’obesità (definita dalla condizione di rapporto peso/altezza > 30, ma sempre più specificata nelle sue varie connotazioni), si associa con un aumentato rischio di numerose (se ne stimano 195 in totale) patologie metaboliche, cardiovascolari, scheletriche, psicologiche e oncologiche. Tutto ciò giustifica l’incremento della mortalità, in presenza di obesità (5 milioni di decessi stimati nel 2017).

Obesità monogeniche, cioè condizionate da un gene “anomalo” nel patrimonio dell’individuo, sono rare e rappresentano meno del 5% dei casi complessivi di obesità. Nella maggiorparte dei casi, perciò, l’obesità viene provocata da stili di vita scorretti (alimentari e motori, in primis) che si aggiungono al profilo genetico eventualmente più “fragile” degli individui e che trovano espressione facilitata nell’ambiente “obesogenico” dei tempi moderni (non solo nei Paesi occidentali, oramai).

Quando si possono utilizzare i farmaci anti-obesità?

I farmaci anti-obesità approvati possono essere utilizzati quando il BMI (rapporto peso altezza) sia superiore a 30 oppure superiore a 27 (il sovrappeso va da 25 a 30 di BMI) ma in presenza di patologie associate, quali ipertensione arteriosa, diabete, ipercolesterolmia/ipertrigliceridemia.

Farmaci approvati attualmente, dove ed effetto sul peso

*per la cura di una particolare obesità genetica

Purtroppo, al momento, i farmaci anti-obesità approvati in Italia non sono rimborsabili e non esiste un piano terapeutico per la rimborsabilità in casi particolari. Il costo di tale terapia, pertanto, è a totale carico del paziente e dev’essere preso in considerazione, (risultando spesso un fattore limitante) prima dell’avvio di una terapia farmacologica che si presume possa durare almeno 3 mesi.

Ci si augura pertanto che i farmaci di ultima generazione (semaglutide e tirzepatide), dato l’alto profilo di efficacia e benefici aggiuntivi che la ricerca ha già cominciato a dimostrare (ad esempio, leggi qui) vengano presto approvati anche in Italia.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca su una stella per esprimere il tuo voto! NB: devi prima effettuare il login per esprimere il tuo voto.

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto per ora! Vota tu per primo!

E dato che hai trovato questo post interessante...

Seguici su Facebook!

Ci dispiace che questo post non ti sia piaciuto!

Aiutaci a migliorare!

Hai suggerimenti?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×